Confagri e Intesa Sanpaolo siglano un patto di sistema

di Luigi Chiarello

Accordo tra Intesa Sanpaolo e Confagricoltura per supportare il sistema agricolo e agroalimentare italiano. L’intesa è stata firmata ieri, a Roma. E ha più obiettivi: da un lato sostenere le filiere, l’internazionalizzazione, l’innovazione, la digitalizzazione e l’e-commerce; dall’altro promuovere iniziative su formazione e welfare in agricoltura. A firmare il «patto», Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura e, per Intesa Sanpaolo: Teresio Testa, responsabile della direzione sales & marketing imprese Banca dei Territori e Andrea Lecce, responsabile della direzione sales & marketing privati e aziende retail Banca dei Territori. Il focus, rivela una nota, «è accompagnare le aziende su temi come crescita, ricambio generazionale, aggregazione, innovazione, ricerca di nuovi mercati». Intesa Sanpaolo metterà a disposizione degli associati Confagri specialisti su tutto il territorio nazionale in grado di accompagnarli nei progetti, come nelle procedure di accesso ai fondi Psr (Programmi di sviluppo rurale) e Pac (Politica agricola comune); poi semplificherà l’accesso al credito. Le parti hanno deciso anche di: valorizzare le reti d’impresa; supportare export e internazionalizzazione delle filiere, a cominciare dal vitivinicolo; accompagnare le aziende nei processi d’innovazione; sostenere l’e-commerce con un portale sulle eccellenze Made in Italy; supportare la formazione con una piattaforma e-learning (Skills4Agri) per associati; promuovere il welfare aziendale con Welfare Hub (piattaforma Intesa per sostenere le imprese nelle loro iniziative di welfare)».
© Riproduzione riservata

Fonte: