Come sarebbe il mondo senza le assicurazioni?

Notizie dalle aziende: Assicuratore Facile

▶️ Stai guidando l’auto e provochi un grave incidente. Dopo lo sconforto per ciò che hai combinato, come ti sentiresti se dovessi risarcire di tasca tua migliaia di euro, se non decine, centinaia o addirittura milioni?

▶️ Avresti i soldi per risarcire quel “qualcuno”?

▶️ E se non hai i soldi per risarcirlo, in quale situazione lasceresti quel qualcuno?

▶️ E se quel qualcuno fosse addirittura deceduto, chi penserà alla sua famiglia?

…e se quel “qualcuno” fossi tu?

▶️ Se non ci fosse stata l’assicurazione, chi avrebbe pagato i 50 milioni di danni provocati a centinaia di persone dall’autocisterna a Bologna?

▶️ Cosa accade se un tuo dipendente si fa male seriamente o addirittura muore nella tua azienda?

▶️ Se tuo figlio in bicicletta investe una signora che sta attraversando la strada, che tipo di situazione crea?

▶️ Stai camminando in una grande città, sei distratto (magari dal cellulare), sbadatamente scendi dal marciapiede e fai cadere in modo rovinoso un motociclista con un passeggero. Come potrebbe cambiare la tua vita senza un’assicurazione che garantisca il possibile disastro che hai appena combinato?

▶️ Cosa accadrebbe se inciampando urti una persona in metropolitana spingendola involontariamente sui binari mentre passa la metro?

▶️ E se ti cade un vaso dal balcone?

▶️ E se i funghi che hai raccolto e servito ai tuoi amici fossero avvelenati?

Senza le assicurazioni, tutti dovremo tenere in conto corrente qualche milione di euro per far fronte a questi imprevisti. Ce li abbiamo?

Possiamo raccontarci che questi sono fatti improbabili. La verità è che invece accadono, le uniche incognite sono a “chi”, “quando” e “dove”.

La verità è che i rischi sono tanti e ho limitato gli esempi alle sole responsabilità.

Io credo che garantire alle persone, alle loro famiglie, alle loro aziende, agli enti o alle associazioni il pagamento dei danni che potrebbero causare involontariamente ad altri (anche per milioni di euro) grazie al supporto dell’assicurazione, sia un motivo di grande orgoglio per noi assicuratori.

Io credo che dare la possibilità alle persone di mettere un soldino per ridistribuirne tanti allo sfortunato che subisce un danno, sia segno di una civiltà evoluta.

Io credo che gli assicuratori debbano parlare meno di prezzo, di polizze, di garanzie, e iniziare ad informare maggiormente e con più incisività “Cosa accadrebbe se…” con assicurazione e senza assicurazione.

Se vuoi avere una raccolta di casi studio che ti aiutino ad informare cosa accadrebbe senza una copertura per la responsabilità civile e penale, allora iscriviti alla giornata di Formula30 – le ore Ivass di Assicuratore Facile – che si terrà da Enrico La Pergola il 6 dicembre a Bologna:

https://formula30.it

Se invece sei un assicuratore del sud Italia impossibilitato a partecipare, inserisci i tuoi dati per conoscere le tappe e le date che terremo nel primo semestre 2020 in tre città del mezzogiorno:

https://assicuratorefacilesrl960.activehosted.com/f/55

Simone Costenaro