Cattolica, avanti con il business

Ferraresi: le strategie non cambiano

«Non cambia nulla nella strategia di business e continueremo a lavorare per rispettare gli obiettivi del piano industriale già approvato dal cda e presentato al mercato»: lo ha detto ai suoi collaboratori, secondo fonti di mercato, il direttore generale di Cattolica assicurazioni, Carlo Ferraresi, dopo avere ricevuto le deleghe dell’amministratore delegato. «I numeri dei primi due trimestri ci confortano e, se non interverranno eventi negativi, ci fanno prevedere un anno positivo».
Intanto Alberto Minali ha scritto ai dipendenti della compagnia veronese dopo la revoca dell’incarico di a.d. approvata dal consiglio di amministrazione con una maggioranza di 14 membri su 16. «Non serbo rancore nei confronti di coloro che mi hanno tolto la fiducia professionale, convinto che si tratti di una decisione profondamente sbagliata», si legge nel testo. «Nel breve volgere di poco più di due anni di intensa attività, posso dirvi con orgoglio che il nostro piano strategico ha avviato un importante processo di trasformazione del nostro modello di business e siamo diventati di nuovo una azienda profittevole nel settore assicurativo, capace di crescere in un contesto difficile, aperta alle sfide, radicata sul territorio di riferimento».
A Piazza Affari, Cattolica ha lasciato sul terreno il 4,41% a 7,47 euro. Equita sim ha abbassato la raccomandazione a hold, con il prezzo obiettivo che passa da 10 a 9 euro. Inoltre l’azione esce dal portafoglio small cap della sim. Gli esperti parlano di «sorpresa» e temono «che la fase di transizione seguente l’uscita del capoazienda possa portare a qualche defocalizzazione del gruppo nei prossimi mesi e rallentare l’esecuzione del business plan, i cui target erano stati recentemente definiti da Minali come raggiungibili, ma ambiziosi alla luce del contesto sfidante dei tassi di interesse».
Per Banca Akros, infine, Minali è sempre stato «molto apprezzato dal mercato e le sue capacità ed esperienza hanno cambiato molto la strategia e le prospettive di Cattolica».
© Riproduzione riservata

Fonte: