RASSEGNA STAMPA ASSICURATIVA 16/11/2018

 

logo_mf

Lo Iasb, l’organismo che fissa i principi contabili, decide per il rinvio di un anno
Le assicurazioni speravano in una proroga di due anni perché le nuove regole costano più di Solvency II
Presentato a Roma il Rapporto «Geopolitica del Digitale – Nuovi confini, crescita e sicurezza del Paese», sviluppato da The European House – Ambrosetti in collaborazione con Elettronica Group, gruppo attivo nell’ elettronica per la difesa guidato da Enzo Benigni, presidente e ad. La digitalizzazione per proteggere i dati industriali muove già oggi circa 60 miliardi di euro, ma secondo le previsioni del rapporto al 2020 la mole dei dati protetti sarà di 10 volte superiore. L’industria italiana è però in netto ritardo: l’86% delle imprese non utilizza tecnologie 4.0, né programma interventi futuri. A soffrire maggiormente sono le pmi e le imprese meridionali.
La compagnia ha rilevato per 40 mln il centro logistico del colosso dolciario L’obiettivo è di incrementare il portafoglio di asset nel Nord Italia. Nello stesso settore Logiman ha avviato a Castenedolo (Brescia) la costruzione di un nuovo magazzino per Dhl Express
  • Generali lancia unit business sulle pensioni
Generali vara Generali Global Pension (Ggp), una business unit dedicata alle pensioni che supporterà le multinazionali nella riduzione del rischio e nei piani pensionistici cross border
  • Assicurazioni, Cirasola confermato presidente Anapa
Vincenzo Cirasola è stato confermato presidente nazionale di Anapa ReteImpresaAgenzia, l’associazione nazionale agenti professionisti di assicurazione

Warren Buffett ha investito nel terzo trimestre 4 miliardi di dollari (3,5 mld euro) in JPMorgan, la principale banca americana per asset. Berkshire Hathaway, la finanziaria dell’oracolo di Omaha, ha inoltre rilevato una quota in Pittsburgh Bank e ha aumentato il capitale detenuto in Goldman Sachs, Bank of America, Bank of New York Mellon e Bancorp. Altre operazioni in istituti finanziari includono Wells Fargo e M&T Bank.
Valutazione di impatto privacy in 12 casi. Tra questi, il trattamento di dati minori e disabili, oppure la videosorveglianza e la geolocalizzazione dei lavoratori o la profilazione online con una app.
I trattamenti sotto i riflettori del Garante della privacy sono elencati nel provvedimento 467 dell’11 ottobre 2018, adottato dall’autorità presieduta da Antonello Soro, in attuazione dell’articolo 35 del Regolamento Ue sulla protezione dei dati n. 2016/679.
Al via gli indennizzi per l’influenza aviaria. La dote a disposizione ammonta a 10 mln di euro. I contributi sono concessi fino a un massimo dell’80% del danno rilevato in conseguenza della malattia, a seguito dell’accertamento di focolai a partire dal primo aprile 2016 e fino al 30 giugno 2018.
Generali lancia una nuova business unit per supportare le multinazionali nella riduzione del rischio e nei piani pensionistici cross border, fornendo una gamma completa di servizi per sponsor dei piani e dipendenti. Si chiama Generali Global Pension (Ggp) e punta anche ad ampliare la piattaforma multi-boutique dell’asset management del Leone, sviluppando un ulteriore canale di distribuzione, specifiche tematiche Esg (ambientali, sociali e di governance) e competenze di investimento a lungo termine. Avrà inoltre il compito di rafforzare la leadership globale di Generali Employee Benefits (Geb), completando l’offerta pensionistica, rivolgendosi anche ai mercati locali per rispondere alle loro esigenze specifiche e a quelle dei clienti.

Repubblica_logo

  • Con quota 100 assegno ridotto ma per più tempo
Uno studio di Itinerari Previdenziali riporta un esempio in cui un lavoratore dipendente classe 1957 che decide di anticipare nel 2019 la pensione (tutta calcolata col metodo retributivo) di 5 anni e 9 mesi, a 62 anni con 38 di contributi: quota 100 pura. Il suo assegno netto (non lordo) mensile scenderà del 22,7%: avrebbe preso 20.397 euro all’anno, ne percepirà 16.616 euro perché verserà 5 anni e 9 mesi in meno di contributi (circa 40 mila euro). Però incasserà la pensione per più anni. Alla fine metterà in tasca 407 mila euro anziché 343 mila, il 18,9% in più. E questo vantaggio, secondo Brambilla, sarebbe verificato in tutti i casi di quota 100, a prescindere dai mesi di anticipo. Anche in quello di un lavoratore dipendente con le stesse caratteristiche del precedente, ma con una pensione calcolata con il sistema misto, seppur in prevalenza contributivo. A fronte di una perdita dell’assegno più forte — il 27%, perché i mancati contributi pesano di più, in questo metodo — il vantaggio sarebbe comunque del 16%. E questo perché, anticipando la pensione, si darebbe più peso alla componente retributiva. Senza considerare poi, conclude lo studio, l’impatto fiscale. Se la pensione lorda si abbassa, ci paghi meno tasse.

  • Da Generali una divisione per i piani pensionistici
A pochi giorni dall’investitore day, in cui l’amministratore delegato svelerà la nuova strategia, Generali lancia Generali Global Pension, una nuova business unit che avrà l’obiettivo di supportare le multinazionali nella riduzione del rischio e nei piani pensionistici cross border, fornendo una gamma completa di servizi per sponsor dei piani e dipendenti.
  • Assicurazioni, slitta di un anno la riforma dei principi contabili
Il board dello Iasb ha deciso di rinviare l’applicazione del Ifrs 17 di un anno: dal 2021 al 2022. La decisione, assunta ieri dall’organismo responsabile dell’emanazione dei principi contabili internazionali, ha generato reazioni positive nel mondo assicurativo che, grazie a questa scelta, incassa anche un altro beneficio: ossia la possibilità di prorogare al 2022 l’esenzione dell’applicazione del nuovo principio Ifrs 9 sugli strumenti finanziari.

insurancejournalgrande

L’International Association of Insurance Supervisors (IAIS) ha dichiarato di voler sostituire l’elenco degli assicuratori “too big to fail”, pubblicato l’ultima volta nel 2016, con un quadro più ampio a partire dal 2020.
La IAIS ha affermato che si sta allontanando da un approccio “binario” per imporre misure supplementari a un ristretto gruppo di assicuratori per un’applicazione “proporzionata” delle misure mirate alle attività degli assicuratori che portano al rischio sistemico.