RASSEGNA STAMPA ASSICURATIVA 01/11/2018

logo_mf

Il nuovo quadro normativo introdotto dalla Idd, la direttiva Ue sulla distribuzione assicurativa, pone alcune importanti riflessioni nel settore della bancassicurazione. Il cliente viene posto al centro dell’attenzione dal momento della creazione del prodotto assicurativo a quello della distribuzione e per tutta la durata del contratto (Pog). Ma quanti sono in Italia gli operatori coinvolti? Gli iscritti alla Sezione D del Rui sono in totale 473.

Lo spread colpisce il risparmio

Ridurre lo spread per evitare «conseguenze gravi» sui risparmi delle famiglie: è il monito lanciato dal governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, sempre più preoccupato per una situazione economica che sembra avvitarsi in una spirale negativa. La frenata nella crescita e le tensioni commerciali all’orizzonte, una manovra che aumenta la spesa pubblica e il governo in conflitto con l’Europa, i mercati in fibrillazione e gli investitori in fuga dall’Italia. Uno scenario allarmante. Per questo Visco non ha esitato a mandare un messaggio diretto al governo: è indispensabile dialogare con Bruxelles.
Arriva in classe «Il risparmio che fa scuola», un progetto di promozione della cultura e dei valori del risparmio promosso da Cassa depositi e prestiti e Poste italiane in collaborazione con il ministero dell’Istruzione. L’iniziativa vedrà la partecipazione di oltre un milione di studenti di età compresa fra sei e 18 anni e di 20 mila scuole nell’arco di quattro anni. Viene offerta agli alunni delle scuole primarie e secondarie la possibilità di familiarizzare in maniera semplice e divertente con i concetti e i princìpi alla base di ogni strategia di investimento e gestione del patrimonio, attraverso attività che vanno da quelle ludiche dedicate ai più piccoli, fino a veri e propri corsi per i più grandi, grazie anche a un portale online dedicato. È prevista la partecipazione degli insegnanti, che possono a loro volta seguire in modalità e-learning un corso di formazione gratuito.
È stato inaugurato l’ufficio di rappresentanza delle Generali a Mosca. «Celebriamo un passo fondamentale nella nostra espansione in Russia», ha commentato l’a.d. Philippe Donnet. «Generali guarda con grande interesse e impegno l’evoluzione e la crescita di un mercato caratterizzato da una domanda sempre più sofisticata e che richiede nuovi prodotti e soluzioni assicurative. Apprezziamo gli sforzi compiuti dal governo e dalle autorità russe per garantire disposizioni normative chiare ed efficaci per il settore assicurativo e siamo fiduciosi per i futuri successi di Generali in Russia».

Repubblica_logo

  • Il vento stravolge le Dolomiti ferita la foresta degli Stradivari
Il vento ha abbattuto in poche ore più alberi di quanti ne possano tagliare tutti i boscaioli del Trentino in tre anni. «Un milione e mezzo di metri cubi di legname», hanno calcolato i tecnici dell’ufficio foreste della Provincia autonoma di Trento, che corrispondono ad altrettanti alberi, probabilmente di più, dato che si tratta di piante giovani e ancora sottili. È accaduto lunedì sera su numerosi versanti del Trentino, ma in particolare in valle di Fiemme, dove ci sono magnifiche foreste di abete rosso, il tipico albero di Natale delle Dolomiti, e nel Parco di Paneveggio, dove anche Stradivari sceglieva gli alberi migliori per i suoi violini.

 


corsera

  • Generali punta sulla Russia e guarda a Ingosstrakh
Per Generali è probabilmente l’avvio della «campagna di Russia». Il gruppo triestino ha inaugurato a Mosca ieri l’ufficio di rappresentanza. E il group ceo Philippe Donnet ha detto che si tratta di un «passo fondamentale» nell’espansione nel Paese e che il Leone «guarda con grande interesse e impegno l’evoluzione e la crescita di un mercato caratterizzato da una domanda sempre più sofisticata e che richiede nuovi prodotti e soluzioni assicurative. Apprezziamo gli sforzi compiuti da governo e autorità» di Mosca «per garantire disposizioni normative chiare ed efficaci per il settore assicurativo e siamo fiduciosi per i futuri successi di Generali in Russia».

  • Generali apre in Russia in attesa di Ingosstrakh
Generali ha inaugurato ieri il proprio ufficio di rappresentanza a Mosca, alla presenza del regional officer dell’area Austria, Cee & Russia e ceo di Generali Cee Holding, Luciano Cirinà, e del presidente e ceo di Generali Russia & Cis, Giorgio Callegari.