Allianz Umana Mente porta la mototerapia all’Eicma

Per il secondo anno consecutivo la Fondazione Allianz Umana Mente ha sostenuto ieri all’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo il progetto di mototerapia ideato da Vanni Oddera «Moto e Musica Senza Barriere», un’iniziativa sociale che dà la possibilità a tanti bambini e persone con disabilità, insieme ai loro educatori, genitori e volontari del Gruppo Allianz (oltre 300 persone in tutto), di vivere l’esperienza della mototerapia nell’Arena MotoLive di Eicma. Il programma della mattina ha previsto, intorno alle ore 11.30, uno Show FMX (freestyle motocross) con Vanni Oddera e gli acrobati del Team DaBoot e, a seguire, il cuore della giornata: l’attività di mototerapia, accompagnata da un concerto di musica rock dell’Associazione Infinity Sound, nata nel 2015 per integrare le persone con disabilità attraverso la musica.

«Abbiamo da subito fatto nostro questo progetto, sperimentandolo nel 2016 con un gruppo ristretto di ragazzi con disabilità, invitati per l’occasione a Borgo San Felice, il Relais & Chateaux del Gruppo Allianz in Toscana», ha spiegato Maurizio Devescovi, direttore generale di Allianz Italia e presidente della Fondazione Allianz Umana Mente. «Il progetto è cresciuto nel tempo, confermando il nostro ruolo di partner primario per la mototerapia. Per consolidare il modello di intervento, quest’anno abbiamo dato vita con Vanni Oddera al progetto Freestyle Hospital per offrire esperienze gioiose anche ai numerosi bambini ricoverati in ospedali pediatrici italiani».
© Riproduzione riservata

Fonte: