Agricole, sì allo shopping ma con buona redditività

«La nostra priorità è la crescita organica, senza escludere la crescita esterna»: lo ha detto Philippe Brassac, a.d. di Crédit Agricole. «Per quest’ultima bisogna dimostrare di essere i migliori, di avere una buona redditività che permette di fare acquisizioni, che non devono essere fatte per colmare eventuali debolezze.

Quello che interessa al Crédit Agricole è avere una presenza completa e di lungo termine in Italia. Detto ciò, siamo interessati a opportunità di piccole dimensioni che possano aumentare la nostra presenza, ma solo se non rappresentano un elemento di rottura».

Recentemente la banca francese ha acquisito, oltre alle tre casse di risparmio (Cesena, Rimini e San Miniato), Banca Leonardo e una quota del Creval nell’ambito di un accordo assicurativo.

Fonte: