Sinistro infortuni conducente

IL VOSTRO QUESITO

Un nostro assicurato, contraente di due polizze, una RCA su moto storica ed altra infortuni del conducente stesso veicolo, scadenti a marzo 2015, regolarmente pagate il 04/2015 e 04/16 – 04/17. A seguito della vendita della moto storica in data 28/04/2015 si provvedeva a stornare la polizza riconoscendogli il relativo rimborso.
Contestualmente stipulava un nuovo contratto su moto normale; e purtroppo ci siamo dimenticati di emettere appendice su polizza infortuni trasferendo il rischio dal primo al secondo motociclo.
In data 24/06/2017, il conducente riportava, a seguito di caduta, un infortunio con conseguente R.O.; abbiamo da subito aperto il sinistro informando dell’accaduto l’Ispettorato sinistri che, a distanza di tre giorni ci comunicava la reiezione dello stesso, con nostro profondo rammarico.
Considerato che la compagnia ha comunque incassato i premi, ferma restando la ns. manchevolezza, non risulta comunque impegnata se non altro a gestire il sinistro aprendo successivamente un confronto nei nostri riguardi?
Si può altresì ravvisare l’attivazione della copertura RCT professionale?

L’ESPERTO RISPONDE

CONTENUTO A PAGAMENTO Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati a QUOTIDIANONon sei abbonato?

Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati
SHARE