Perché le PMI rinunciano alla copertura cyber?

Uno studio realizzato da Argo Group International Holdings Ltd. attraverso una serie di interviste a circa 200 PMI e 150 broker di Regno Unito e Stati Uniti, ha rilevato che il 57% delle piccole e medie imprese non ha alcuna copertura assicurativa cyber, mentre il 63% ha subito qualche forma di incidente cyber.

Secondo il sondaggio, il 27% delle PMI con un reddito annuo inferiore ai 25 milioni di dollari è assicurato. La percentuale cresce al 48% nel segmento di imprese con ricavi tra i 25 e i 100 milioni, mentre per le aziende con reddito annuo fra i 100 e i 250 milioni si sale al 55%.

Il 27% degli intervistati ha detto di essere intenzionato ad acquistare una copertura cyber, mentre il 60% ha affermato di non ritenere che gli attuali processi interni di cyber security siano adeguati.

Nelle loro risposte, il 64% dei Broker ha evidenziato che i loro clienti hanno subito un aumento delle violazioni ai propri sistemi nel corso dell’ultimo anno, mentre l’81% sostiene che i clienti non comprendono l’esatto significato e la portata delle minacce cyber e avrebbero però bisogno di destinare maggiori risorse per difendersi da questo tipo di rischi. Infine, il 93% dei Broker intervistati ha spiegato che i vertici aziendali e i consigli di amministrazione dei propri clienti dovrebbero essere maggiormente coinvolti nelle questioni riguardanti la cyber security.