Fca cresce meno dell’auto Ue

di Luciano Mondellini
Il mercato automobilistico europeo ha ripreso in ottobre la corsa (+5,9%) dopo che in settembre il calo del 2% nelle vendite aveva interrotto una crescita durata ininterrottamente oltre tre anni. Ma al balzo ha contribuito in misura meno che proporzionale Fca , le cui immatricolazioni sono salite soltanto dell’1,5% su scala continentale. Il Lingotto infatti ha venduto un totale di circa 76 mila veicoli in ottobre in Europa riportando un piccolo rialzo rispetto ai 75 mila dello stesso mese 2016. La quota di mercato della casa italo-statunitense è così calata a livello continentale passando dal 6,6% al 6,3%. Il Lingotto si è assestato al sesto posto nella classifica europea dominata da Volkswagen e che vede Psa e Renault sul secondo gradino del podio davanti a Ford e Daimler (si veda tabella in pagina).
In questo quadro va ricordato che anche Volkswagen è cresciuta meno della media (+4,7%), mentre il grosso dell’incremento è arrivato dalle due case francesi. Psa ha potuto sfruttare il contributo di Opel (acquistata nei mesi scorsi da General Motors) e ha messo a segno un incremento del 74% che ovviamente ha beneficiato di questa posta straordinaria. Ma sia la casa del Leone sia la connazionale Renault (+17,6%) hanno tratto vantaggio dall’ottimo mese del mercato francese, cresciuto di quasi il 14% in ottobre.
Entrando nel dettaglio dei brand del Lingotto, bisogna segnalare che sul risultato globale ha pesato il marchio Fiat , che ha registrato un calo dell’1,2% a 54 mila unità, in deciso rallentamento dal +5% dei primi 10 mesi. In calo anche Lancia Chrysler (-18,4%). Invece hanno viaggiato ancora bene Jeep e Alfa Romeo, con rialzi del 20,4% e del 20,3% rispettivamente ma con quote di mercato inferiori all’1% (0,8% e 0,5% rispettivamente). In particolare, la Renegade, sempre stabilmente tra le top ten europee del suo segmento, ha continuato a trainare i risultati del marchio Jeep: ne sono state immatricolate oltre 5.400 a ottobre e quasi 62.200 da inizio anno. Intanto c’è attesa per altri due importanti modelli del marchio: il nuovo Compass, che a pochi mesi dal lancio sta già scalando le classifiche di vendita della sua categoria, e la Wrangler, che verrà presentata in anteprima mondiale il prossimo 29 novembre al Salone di Los Angeles. Mentre a far crescere l’Alfa Romeo sono state la Stelvio e la Giulia: la prima immatricolata in quasi 12.800 esemplari quest’anno (non era a listino l’anno scorso), la seconda in oltre 20.100, ben il 200,9% in più rispetto al 2016. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf