Cybercrime, supply chain minacciate

Le previsioni per il 2018 non sono rosee: attacchi informatici più numerosi e più sofisticati e difficili da individuare e bloccare, malware di alto livello che puntano a colpire device mobili, auto connesse, sanità, servizi finanziari e servizi di sicurezza industriale.

Sono le previsioni per il 2018 di Kaspersky Lab, che ha pubblicato il report “Targeted Threat Predicitions for 2018”.

Nel 2017 gli attacchi alla supply chain come Shadowpad ed ExPetya hanno dimostrato quanto sia facile utilizzare software di terze parti per ottenere l’accesso alle aziende. E nel 2018 è prevista una crescita di questa minaccia, poiché alcuni dei più pericolosi gruppi criminali del mondo stanno iniziando ad adottare questo sistema come un’alternativa alle tecniche watering hole o ad altri tentativi di intrusione falliti.

Secondo le previsioni di Kaspersky Lab, inoltre, il 2018 sarà caratterizzato da un più alto numero di malware mobile di alto livello, da una crescita degli attacchi distruttivi,  da una più costante attività di ricognizione e profilazione da parte degli hacker, per proteggere gli exploit più “preziosi” dei cyber criminali. Tra i bersagli preferiti dagli hacker nel 2018 ci saranno inoltre sempre più i router e i modem.