Bper e Unipol rinnovano bancassurance al 2022

di Manuel Costa
Il gruppo Bper e Unipol hanno perfezionato il rinnovo dell’accordo di bancassurance per la distribuzione delle polizze assicurative ramo Vita e ramo Danni delle compagnie Arca Vita, Arca Assicurazioni e Arca Vita International. La durata del nuovo accordo è di cinque anni a partire dal primo gennaio 2018. «Il rinnovo, persegue l’obiettivo di consolidare e sviluppare l’attività bancassicurativa svolta da Unipol , al fine di ampliare e innovare l’offerta assicurativa delle banche partner, anche grazie al contributo delle nostre competenze tecniche e assicurative», recita una nota della compagnia bolognese. Per quanto riguarda Bper , le intese raggiunte con l’assicurazione guidata dall’ad Carlo Cimbri prevedono una particolare attenzione ai processi di innovazione di prodotto e permetteranno di ampliare e rafforzare l’offerta assicurativa alla clientela e di massimizzare l’efficacia della value proposition del comparto bancassurance del gruppo Bper . Inoltre, il rinnovo dell’accordo «consente di accelerare la crescita di un comparto destinato a contribuire in misura significativa all’ampliamento dei ricavi da commissioni con l’obiettivo di sviluppare maggiormente la componente da servizi», aggiunge l’istituto modenese guidato dall’ad Alessandro Vandelli. Nell’ambito dell’operazione, i tre principali soci di Arca Vita (Unipol con il 63,39% del capitale sociale, Bper con il 19,67% e Banca popolare di Sondrio con il 14,84%) hanno rinnovato, sempre per cinque anni, i patti parasociali e le norme che regolano la circolazione delle azioni della compagnia assicurativa.

In Arca, intanto, c’è stato anche un recente rinnovo dei vertici della compagnia. Amministratore delegato del Gruppo Arca (sia Vita che Danni) è stato nominato Marco Battisti, una lunga carriera interna; a Battisti riportano due direttori generali: il dg di Arca Vita, Federico Arpe (che è stato in Arca fino al 2010 e poi in Cattolica e ora torna quindi in Arca) e il dg di Arca Assicurazioni (Danni) Francesco Marinaro, anche lui in Arca da tempo. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf