RAC, VHD e Europ Assistance: nuova alleanza nei servizi di assistenza l’automotive

RAC, VHD e Europ Assistance rafforzano la loro partnership nella fornitura di servizi di assistenza per il mondo automotive, incrementando il raggio d’azione in tutta Europa, e siglano un nuovo accordo.

RAC e Europ Assistance lavorano insieme già da diversi anni e lo scopo primario del nuovo accordo tra le due società specializzate, con l’estensione a VHD, è quello di creare un servizio unico, con un eccezionale standard qualitativo, nel mercato auto di tutta Europa.

La collaborazione si fonda su elementi complementari delle tre aziende che si completano l’un l’altro e con l’obiettivo di migliorare l’offerta di servizi da parte delle case automobilistiche, delle società di leasing e dei gestori di flotte, con Headquarters europei.

Questo accordo rende Europ Assistance, RAC e VHD ancora più competitivi su base Europea, fornendo servizi e funzionalità centralizzate e operanti sotto il cappello di un’unica organizzazione.

Pierre Brigadeu, Group Chief Sales Marketing Officer di Europ Assistance, spiega: “I nostri business partner affrontano tutti i giorni la sfida complessa di fornire un’esperienza di alta qualità e senza soluzione di continuità ai propri clienti, siano essi nel Regno Unito, in Francia, in Olanda, in Italia, in Germania o in Russia. L’obiettivo del nuovo accordo è quello di presentarsi loro come un singolo partner, estremamente affidabile, in grado di aiutarli ad assistere i loro clienti e dealer in tutta Europa.”

Questa partnership accelererà ulteriormente lo sviluppo di nuovi servizi, mediante la condivisione delle rispettive best practises delle tre società. I clienti potranno così beneficiare di test di nuovi servizi, grazie a continui investimenti da parte delle tre aziende.

 

Con questo accordo RAC, VHD e Europ Assistance si trovano in una posizione di maggiore forza per offrire i propri servizi a società operanti in 26 diversi paesi Europei, coprendo circa il 94% di tutti i veicoli venduti nel continente.

Saranno coperti direttamente i seguenti paesi: Austria, Belgio, Bosnia Erzegovina, Croazia,  Repubblica Ceca, Irlanda, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Lussemburgo, Montenegro, Olanda, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Serbia, Repubblica Slovacca, Spagna, Svizzera, Turchia e Regno Unito, mentre Bulgaria e Slovenia saranno gestite da partner locali.