Finsoe, via libera al processo di scioglimento previsto nel 2017

Il Cda di Finsoe, holding che detiene il 31,4% del capitale di Unipol, ha dato il via libera alle attività per la scissione.

Il consiglio ha esaminato le attività finora svolte nell’ambito dello studio di fattibilità, finalizzato ad approfondire le modalità di scioglimento di Finsoe.

A seguito di tale analisi, spiega una nota, il Cda di Finsoe ha dato mandato al presidente di avviare il processo di scioglimento di Finsoe “che si prevede possa essere completato nel corso del 2017” previo l’ottenimento delle necessarie autorizzazioni e/o nulla osta da parte delle competenti Autorità di Vigilanza.

L’operazione, annunciata nel dicembre 2014, è finalizzata ad accorciare la catena a monte del gruppo assicurativo, attribuendo direttamente a ciascuna Coop una quota diretta in Unipol.