Talanx mantiene le previsioni ma continua il processo di ristrutturazione

Talanx ha registrato un utile in crescita del 19% a 177 mln di euro nel III trimestre, leggermente al di sotto delle attese degli analisti. Sui nove mesi invece l’utile è in calo a 488 mln, contro i 530 di un anno prima, a causa della svalutazione integrale del foodwill dell’attività vita al secondo trimestre. La raccolta premi dei nove mesi è in crescita del 12% a 24,4 mld.

Il gruppo continua la sua fase di ristrutturazione. Sono previsti nuovi tagli al personale nel periodo 2016-2020, come confermato dal presidente Herbert Haas, in occasione della presentazione dei dati.

Il gruppo  ha dovuto affrontare diversi sinistri importanti nel periodo, diversi incendi in Germania, la tempesta Siegfried in Cile e il costo delle esplosioni in Cina, che pesa per 114 mln di euro. Il combined ratio migliora tuttavia a 96,9%.

Per il 2015 Talanx prevede un aumento della raccolta premi tra l’1 e il 3% e mantiene anche le previsioni di utile tra i 600 e i 650 mln e di 700 mln nel 2016.