Attività lavorative incompatibili con la patologia di cui soffriva il lavoratore

La liquidazione del danno connesso all’aggravamento delle condizioni di salute, derivato dall’adibizione del lavoratore ad attività lavorative incompatibili con la patologia di cui soffriva, deve essere compiuta sulla base dei valori tabellari elaborati dal Tribunale di Milano.

Cassazione civile sez. lav., 07/07/2015 n. 13982