Utile in crescita per l’americana Aetna

Il gruppo assicurativo americano Aetna, specializzato nel ramo salute, ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con un utile netto di 518,6 milioni di dollari, pari a un incremento del 4% rispetto al corrispondente periodo del 2012. Il risultato, inferiore alle attese, paga l’attività legata a Medicare, il programma di assicurazione medica amministrato dal governo statunitense. Escludendo i costi di integrazione e di capitale la società ha registrato un utile di esercizio di 1,50 dollari per azione, ovvero 3 centesimi in meno delle attese e inferiore a 1,55 dollari dell’anno precedente. Poco sopra il consensus invece il giro d’affari cresciuto del 46% a 12,99 miliardi di dollari.