Fondiaria-Sai torna all’utile

Nei primi nove mesi dell’esercizio, FonSai ha riportato un utile netto consolidato di 323,9 milioni di euro, che si raffronta con una perdita di 1,1 milioni riportata nell’analogo periodo dello scorso anno. La raccolta complessiva del lavoro diretto, comprensiva delle polizze di investimento dei rami Vita, cala a 7,02 miliardi (-3,2%).
Il settore danni, spiega una nota, chiude con un utile prima delle imposte pari a 449,9 milioni di euro (74,5 mln) e registra una raccolta del lavoro diretto in flessione del 10,7% a 4,2 miliardi. In particolare, i premi nel ramo Auto ammontano a 2,76 miliardi (-13,6% a/a), scontando l’effetto prolungato delle politiche di risanamento del portafoglio. La raccolta diretta dei rami non auto si è invece attestata a 1,44 miliardi (-4,4%).
Il comparto vita rileva invece un utile ante imposte di 182,2 milioni (74,5 mln), con la raccolta complessiva che si attesta a 2,82 miliardi (+10,6% a/a), trainata dalle attività di bancassicurazione.
Al 30 settembre scorso, il margine di solvibilità consolidato si attesta a 1,3 volte i requisiti regolamentari richiesti (1,1 a fine 2012). Il patrimonio netto consolidato è pari a 3,07 miliardi (2,76 mld).

Per quanto riguarda Milano Assicurazioni, nei nove mesi ha riportato un utile netto di 169,7 milioni di euro, dato che si raffronta con una perdita di 11,5 milioni di euro accusata nel medesimo periodo dello scorso anno.  La raccolta diretta è diminuita a 2,01 miliardi (2.259 mld), mentre il combined ratio si è attestato al 92,3% (102,7% a fine settembre 2012).
Il patrimonio netto consolidato è pari a 1,205 miliardi, in crescita rispetto ai 1,038 miliardi di fine 2012. Il margine di solvibilità consolidato e’ pari a 1,45 volte i requisiti richiesti, in miglioramento rispetto al dato registrato a fine 2012 (1,15 volte).