In arrivo i contratti base con clausole minime e meriti

Con lo scopo di favorire una scelta contrattuale maggiormente consapevole da parte del consumatore, il dl 179/2012 dispone che entro 60 giorni dal 20 ottobre 2012, con decreto del ministro dello sviluppo economico, sentiti l’Ivass, l’Associazione nazionale tra le imprese assicuratrici-Ania e le principali associazioni rappresentative degli intermediari assicurativi, sarà defi nito il «contratto base» di assicurazione rc auto, che dovrà contenere le clausole minime necessarie ai fi ni dell’adempimento dell’obbligo di legge e sarà articolato secondo classi di merito e tipologie di assicurato, con possibilità di ridurre il premio e ampliare la copertura. Ciascuna impresa di assicurazione determinerà liberamente il prezzo del «contratto base» e delle ulteriori garanzie e clausole e dovrà formulare la relativa offerta al consumatore anche tramite il proprio sito internet. L’offerta dovrà utilizzare il modello elettronico predisposto dal ministero dello sviluppo economico, sentita l’Ivass, in modo che per il consumatore sia più agevole comparare i prezzi fra contratti con garanzie e clausole identiche offerte dalle varie imprese di assicurazione. Non da subito, però, perché occorrerà attendere 180 giorni dalla data del 20 ottobre 2012. Entro 150 giorni, invece, le compagnie di assicurazione dovranno garantire una corretta e aggiornata informativa online ai propri clienti, predisponendo apposite aree riservate sui propri siti internet. Si tratta di attività già richieste dall’art. 30 del dlgs 209/2005. Però viene ora specifi cato che gli utenti dovranno accedere ai dati mediante sistemi di riconoscimento che tutelino la privacy (user-id, password, sistemi di accesso controllato) e in modo che i clienti abilitati possano verifi care lo stato delle proprie coperture assicurative, le scadenze, i termini contrattuali sottoscritti, la regolarità dei pagamenti di premio, i valori di riscatto ovvero le valorizzazioni delle polizze vita, secondo procedure simili agli attuali sistemi di home banking. Per questi scopi, il dl 179/2012 intende rafforzare i requisiti professionali degli intermediari assicurativi favorendone la formazione per via telematica. In particolare, l’Ivass con apposito regolamento dovrà riunifi care e armonizzare la disciplina esistente in materia, gli standard organizzativi, tecnologici e professionali riguardanti la formazione e l’aggiornamento degli intermediari assicurativi, con riferimento ai prodotti formativi, ai requisiti dei soggetti formatori e alle caratteristiche tecniche e funzionali delle piattaforme e-learning.