FITOK: sicurezza assicurata per l’esportazione

Conlegno ha stipulato una nuova polizza assicurativa a tutela degli imballaggi a marchio FITOK, in modo da poter coprire tutte le spese sostenute dal consorziato a causa dell’eventuale contestazione all’estero del materiale esportato.

Il nuovo partner del Comitato Tecnico FITOK di Conlegno è ACE, specialista, tra gli altri rami, nel settore dei trasporti e con una capillare presenza nel territorio europeo, Italia compresa.

Per ogni singolo imballaggio in legno contestato (sia esso una cassa, un pallet o qualunque altro imballaggio con marchio FITOK) è prevista una somma assicurata di 5.000 euro, per ogni singolo mezzo di trasporto a prescindere dal numero di imballaggi contestati presenti in esso.

La copertura assicurativa si intende valida in tutto il mondo e la domanda deve essere presentata entro 60 giorni in deposito dalla data di arrivo presso le autorità doganali e/o sanitarie. I rischi assicurati sono tutti i costi e le spese sostenuti a causa di contestazione all’estero, quindi:

–          In caso di negata autorizzazione all’esportazione;

–          In caso di richiesta autorità (per esempio trattamento in loco di imballaggi);

–          In caso di richiesta di distruzione degli imballaggi.

La presenza del marchio FITOK sugli imballaggi, grazie ai riferimenti di rintracciabilità fitosanitaria presenti sugli imballi in legno, indica che le misure fitosanitarie accettate a livello internazionale sono state applicate e che il materiale può essere esportato in tutti i paesi che hanno sottoscritto lo standard ISPM 15. L’impresa aderente a FITOK in caso di contestazione, grazie al sistema di tracciabilità, deve solo dimostrare la conformità fitosanitaria che ha consentito la stipula della specifica polizza assicurativa a copertura dei rischi derivanti dalle contestazioni internazionali su tutto il materiale a marchio IPPC/FAO con garanzie d’assicurazione d’eccellenza per un trasporto sicuro ed assicurato.