CSTP Azienda della Mobilità S.p.A. di Salerno: nessuna offerta per l’affidamento dei servizi assicurativi r.c. auto, l’ISVAP sollecita le compagnie ad adempiere all’obbligo a contrarre

L’Azienda CSTP di Salerno ha indirizzato all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, all’ISVAP e all’ANIA una  comunicazione con la quale segnala che la procedura aperta indetta dall’Azienda stessa per il

reperimento di coperture r.c. auto della propria flotta di autobus è andata deserta per l’assenza di offerte e che pertanto è stata avviata una procedura negoziata ai sensi dell’art. 221, coma 1, lett.a) del D.lgs 163/2006, mantenendo la stessa impostazione di gara.

In vista della scadenza del contratto assicurativo vigente, il prossimo 30 novembre 2011, l’Istituto di Vigilanza ha indirizzato all’ANIA una richiesta di notizie in merito alla vicenda in questione, con riferimento all’adempimento dell’obbligo a contrarre fissato dall’articolo 132 del Codice delle assicurazioni.

La situazione che riguarda il settore del  trasporto pubblico locale è critica, in particolare per la frequenza dei sinistri che vedono coinvolte le flotte di autobus e i rischi di solvibilità di alcune aziende.

Le associazioni di categoria ANIA ed ASSTRA, su iniziativa dell’ISVAP, hanno in corso un nuovo confronto per individuare possibili concreti interventi di rimozione delle cause strutturali dell’incidentalità patologica del

TPL, di individuazione degli ostacoli alla formulazione di offerte assicurative (modalità delle gare, contenuti dei capitolati, reperimento dei dati della sinistrosità pregressa etc.) e di sensibilizzazione delle rispettive imprese associate.

L’ANIA ricorda alle associate che,  in presenza di invito ad una negoziazione privata sussiste in ogni caso per le imprese r.c. auto la necessità e l’urgenza  di rispettare l’obbligo a contrarre fissato “ex lege” e rafforzato da un severo impianto sanzionatorio, formulando offerte contrattuali ed economiche per l’assicurazione r.c.auto degli autobus della CSTP, alle condizioni di contratto e di prezzo liberamente predisposte e valutate da ciascuna impresa in funzione delle informazioni relative all’andamento del rischio rese disponibili dall’Azienda richiedente.