ReMark: tecnologia e utilizzo dei dati per sviluppare nuove proposte nei rami danni

ReMark – società del gruppo Scor – pubblica la nona edizione del Global Consumer Study (GCS). Quest’anno, l’indagine annuale riguarda 12.728 intervistati in 22 mercati.

Lo studio di quest’anno esamina 10 approfondimenti che riguardano i percorsi dei consumatori di assicurazioni, assicurazioni vita e malattia (L&H) e, per la prima volta, assicurazioni property & casualty (P&C).

Venerdì abbiamo analizzato i primi 4. Ieri abbiamo visto i 3 approfondimenti che riguardano la salute e oggi vediamo gli insight che riguardano l’assicurazione property e casualty.

La tecnologia sta trasformando il mercato dei beni e dei sinistri, creando nuovi rischi ma anche nuovi modi per soddisfare le esigenze e le aspettative dei consumatori.
Sfruttare la tecnologia e utilizzare i dati per ottenere una visione più approfondita del rischio, consentirà di sviluppare proposte in grado di proteggere e soddisfare i clienti.

I dati sono sempre stati uno strumento prezioso per gli assicuratori, che aiutano a comprendere il rischio e a creare applicazioni più semplici e più facili da usare per i clienti. Ma con la disponibilità di un numero sempre maggiore di dati, gli assicuratori saranno in grado di utilizzarli per fornire molto di più di un preventivo. Il suo potenziale è già visibile attraverso la telematica nel mercato delle assicurazioni auto.
Oltre a consentire agli automobilisti a rischio più elevato di accedere alla copertura, possono contribuire a creare strade più sicure incoraggiando cambiamenti nelle abitudini di guida.

Utilizzando un maggior numero di dati, gli assicuratori possono fornire servizi più personalizzati durante l’intero rapporto con il cliente.

I consumatori sono abituati ad accedere all’intrattenimento e alle telecomunicazioni
on-demand e in abbonamento: anche le assicurazioni devono anche le assicurazioni devono abbracciare questa tendenza.

Ma i dati personali sono un bene prezioso. Per per conquistare la fiducia dei consumatori, gli assicuratori devono dimostrare di saperli apprezzare e custodire. Una solida protezione dei dati è è essenziale, ma i consumatori potrebbero aspettarsi di più della copertura in cambio dei loro dati. Soddisfare queste aspettative potrebbe trasformare il rapporto con il cliente.

8. Il caso dell’assicurazione incorporata (embedded insurance)

L’assicurazione incorporata è il confezionamento e la vendita in tempo reale di una copertura assicurativa o di una protezione mentre un consumatore sta acquistando un prodotto o un servizio, portando la copertura direttamente al consumatore nel punto vendita. L’acquirente spesso non è alla ricerca di una copertura, né è consapevole di averne bisogno finché non viene sollecitato da un venditore. L’assicurazione incorporata è stata tradizionalmente associata all’acquisto di elettrodomestici, come lavatrici e frigoriferi, ed elettronica domestica, come televisori e computer portatili, sotto forma di estensione della garanzia o di copertura dei guasti. Al giorno d’oggi, la portata dell’assicurazione incorporata si è estesa a una varietà di scenari quotidiani, come la prenotazione di voli con una compagnia aerea, l’acquisto di biglietti per concerti o l’affitto di alloggi Airbnb.

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio "Esperto Risponde"

Accedi alla pagina "Il tuo abbonamento" per informazioni sui servizi inclusi nel tuo piano
Hai dimenticato la Password?
Registrati

© Riproduzione riservata