Dopo la scuola guida, Ornikar vuole rivoluzionare il settore delle assicurazioni auto

Lo specialista delle scuole guida online in Francia si è lanciato nell’assicurazione auto nel 2020. Due anni dopo, si appresta a rivedere completamente il suo modello, guidata da un nome noto del settore: Philippe Maso y Guell Rivet. Ecco la sua tabella di marcia per i prossimi mesi.

Creato nel 2014, Ornikar, il marchio commerciale della società Marianne Formation, ha scosso il mercato altamente regolamentato dell’istruzione di guida fin dal suo lancio. I sindacati dei gestori delle autoscuole avevano intentato senza successo un giudizio sommario quasi subito dopo la sua fondazione. L’azienda è poi entrata nel mercato delle assicurazioni auto nel 2019, inizialmente come agente di Direct Assurance, prima di diventare broker e offrire un primo pacchetto assicurativo per giovani conducenti nel settembre 2020, in collaborazione con Gamest, il Groupement des assurances mutuelles de l’Est. L’offerta è stata poi estesa a tutti nel 2021. Questo primo approccio ha portato alla creazione di una divisione dedicata alle assicurazioni, gestita da Damien Birraux.

L’Argus de l’Assurance racconta dello sviluppo di questo particolare player e delle sue intenzioni nel breve termine.

A due anni dal lancio vero e proprio della sua attività assicurativa, Ornikar si appresta a compiere un importante cambiamento. È per guidare questo progetto che lo scorso marzo è stato assunto come direttore generale delle assicurazioni un nome noto del settore: Philippe Maso y Guell Rivet, che in precedenza aveva lavorato per Axa, poi per Aviva, dove è stato direttore generale della filiale francese tra il 2011 e il 2012, e per Covéa, dove è stato direttore generale di MMA fino alla fine del 2018.

Da questi primi tentativi come neo-broker, il nuovo CEO ha capito che Ornikar deve evolversi per crescere. Finora Ornikar è stato un broker di soli distributori, riassume. “Diventando MGA (managing general agent), la nostra ambizione è quella di gestire in modo solido i due pilastri della redditività assicurativa – pricing e gestione dei sinistri – al servizio del segmento under 30, che sono al centro della nostra strategia.” Questo posizionamento di MGA ha già attirato diverse insurtech negli ultimi anni, come Luko nel settore delle assicurazioni sulla casa. Per realizzare le sue ambizioni, Ornikar ritiene che i suoi dati proprietari siano il suo principale vantaggio competitivo.

Grazie alla piattaforma nazionale di educazione alla guida, dispone di tutti i dati necessari per migliorare le abitudini di guida e il comportamento sulla strada. I dati permettono di perfezionare i programmi di formazione e di offrire tariffe assicurative più eque, e quindi molto più convenienti di quelle dei nostri concorrenti.

Per il momento, Ornikar propone offerte a partire da 12 euro al mese per la copertura minima obbligatoria, con la possibilità di un elevato grado di personalizzazione. E il neo-broker intende continuare su questa strada, in modo ancora più avanzato, per affinare ulteriormente le sue tariffe grazie ai suoi dati.

La differenziazione dei prezzi dovrebbe consentire a Ornikar di aumentare in modo significativo il numero dei suoi assicurati, attualmente pari a circa 40.000.Rispetto all’attuale portafoglio punta a raggiungere almeno 50.000 nuovi assicurati entro il 2023.

E Ornikar intende essere presente ovunque si trovino i suoi potenziali futuri assicurati. La sua comunicazione avverrà quindi in parte sui social network. Le sue offerte saranno visibili anche sui siti di comparazione, dove saranno in concorrenza con quelle di alcuni altri operatori, tra cui il suo ex partner, Direct Assurance. Ma intende anche sottrarre quote di mercato ai grandi gruppi.

Ornikar Assurance ha stretto una partnership con Guidewire per gli strumenti di sottoscrizione, Akur8 per i prezzi e Salesforce per il CRM (customer relationship management).

L’ambizione di Ornikar è quella di diventare un vero e proprio ecosistema di mobilità per i giovani.