Ivass avvia pubblica consultazione per adeguare i Regolamenti alle disposizioni europee in materia di finanza sostenibile

Ivass pone in pubblica consultazione il documento 9/2022 che comprende modifiche e integrazioni al

  • Regolamento IVASS n. 24 del 6 giugno 2016, recante disposizioni in materia di investimenti e di attivi a copertura delle riserve tecniche – conseguente all’implementazione nazionale delle linee guida sul sistema di governo societario, con particolare riferimento al principio della persona prudente in materia di investimenti;
  • al Regolamento IVASS n. 38 del 3 luglio 2018, recante disposizioni in materia di sistema di governo societario, conseguente all’attuazione nazionale delle linee guida emanate da EIOPA sul sistema di governo societario;
  • al Regolamento IVASS n. 40 del 2 agosto 2018, recante disposizioni in materia di
    distribuzione assicurativa e riassicurativa;
  • al Regolamento IVASS n. 45 del 4 agosto 2020, recante disposizioni in materia di
    requisiti di governo e controllo dei prodotti assicurativi.

L’adozione e la conseguente entrata in vigore della normativa europea in materia di
finanza sostenibile rende infatti opportuno un primo intervento di allineamento e adeguamento delle disposizioni regolamentari IVASS direttamente interessate dalla nuova disciplina.
Tale adeguamento riguarda principalmente le disposizioni regolamentari IVASS
impattate dalle modifiche e integrazioni apportate, a livello settoriale, alle norme
Solvency II (Regolamento delegato 2015/35) e agli Atti delegati IDD (Regolamento
delegato 2017/2358 e Regolamento delegato 2017/2359).
L’adeguamento dei Regolamenti IVASS interessati da tali nuove disposizioni europee
del settore assicurativo adottate in materia di finanza sostenibile è finalizzato a favorire
la coerenza applicativa tra le norme regolamentari nazionali ad oggi vigenti e la nuova
disciplina europea, così da facilitarne l’attuazione da parte degli operatori del mercato.

Eventuali osservazioni, commenti e proposte possono essere inviate all’IVASS, entro il
23 dicembre 2022

Clicca qui per leggere il documento