Ivass: ad agosto sanzioni per 88.000 € alle imprese di assicurazione

Sono 3 le imprese di assicurazione sanzionate a luglio da Ivass, per un totale di 88.000 euro.

Nel dettaglio a ricevere la sanzione più cospicua è Insurance JSC Dallbogg: Life and Health, con sede in Sofia (Bulgaria), che riceve una sanzione di 45.000 euro per tardiva trasmissione alla banca dati SITA-ATRC di n. 5.270 attestati di rischio nel periodo dal 1°
gennaio al 30 giugno 2021 – su n. 19.025 attestati trasmessi complessivamente nello stesso periodo, avendo violato così gli artt. 134, comma 2, del d.lgs. 209/2005, e 5, comma 2, del regolamento IVASS 9/2015 e provvedimento IVASS 35/2015.

Una sanzione da 30.000 € riceve Generali Italia per mancato rispetto, per n. 13 posizioni di danno del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa nel periodo dal 1° marzo al 31 agosto 2021.

La terza compagnia sanzionata è Sara Assicurazioni, per 13.000 euro, avendo violato gli artt. 135 del d.lgs. 209/2005, 6 e 7, comma 1, del regolamento IVASS 23/2016 e provvedimento ISVAP 2826/2010 e venendo sanzionata per incompletezza e/o erroneità
nelle comunicazioni trasmesse alla banca dati sinistri r.c. auto nel periodo dal 1° gennaio al 30 giugno 2021 per n. 485 sinistri – su n. 47.243 sinistri definiti.

Nei primi otto mesi le sanzioni totali comminate alle imprese ammontano così a 3.494.000 euro.