Danni da grandine alle auto: Covéa sperimenta uno scanner high-tech per accelerare la perizia

Dopo la violenta grandinata che ha colpito la regione della Gironda il 20 giugno, il gruppo francese Covéa (Maaf, MMA e GMF) sta testando un tunnel per la valutazione periziale a Mérignac, in Francia, utilizzando uno scanner combinato con tecnologie di intelligenza artificiale. L’obiettivo è risparmiare tempo nella valutazione dei veicoli durante un evento di massa.

La struttura dedicata di Mérignac, aperta a luglio in uno spazio di 1.800 m2 in collaborazione con lo specialista della rimozione delle ammaccature Dent Wizard, ha accolto fino a 175 veicoli al giorno. Degli 8.000 veicoli annunciati, finora il 70% è passato attraverso questo centro per essere ispezionato, e le dimensioni sono addirittura raddoppiate. Quando l’auto passa sotto questo tunnel, la macchina registra in tempo reale il numero di ammaccature e le loro dimensioni. Lo stesso veicolo viene poi analizzato nel modo “classico” sotto un tunnel luminoso.

Il vantaggio di questo scanner, del valore di 150.000 euro, è soprattutto il risparmio di tempo. “Ogni appuntamento dura 20 minuti e richiede la presenza di due o addirittura tre persone, mentre qui la macchina impiega solo pochi secondi per passare. La macchina può anche lavorare dalle 8 alle 20 senza stancarsi, il che significa che può passare un gran numero di auto”, spiega a L’Argus David Thévenot. Perché questo è l’obiettivo di Covéa. “Non per risparmiare”, spiega. “La parcella dell’esperto si aggira tra gli 80 e i 100 euro. Non è molto rispetto al costo medio di un caso di grandine, che è di 3.000-4.000 euro.

Tuttavia, questo nuovo strumento non è destinato a essere installato ovunque, né in tutte le circostanze. “Questo tunnel occupa spazio e non sarà mai installato nelle nostre 4.500 officine partner. È lì per creare volume e decongestionare il traffico. Ne vediamo l’utilità nel contesto di un evento meteorologico di massa”, insiste David Thévenot.

Covéa ha già messo a punto un sistema di intelligenza artificiale ExcellIA per consentire ai carrozzieri di regolare autonomamente i piccoli urti.