Caltagirone in manovra su Mediobanca

Francesco Gaetano Caltagirone in movimento nel capitale di Mediobanca? Parrebbe di sì. Secondo rumors insistenti che circolano nella City milanese il costruttore romano, socio di Generali e già azionista di Piazzetta Cuccia con il 5,499%, avrebbe incrementato la quota nella merchant bank che domani riunirà l’assemblea. Si specula su quanto possa aver raggiunto visto che, fino al 10% del capitale, Caltagirone non è soggetto a obblighi di comunicazione. Fra i banker di Piazzetta Cuccia c’è chi è convinto che l’imprenditore capitolino abbia portato la propria quota, messa assieme tra il marzo 2021 e l’aprile scorso, a un soffio dalla nuova soglia rilevante. Altre fonti finanziarie ridimensionano il rumor e scommettono che gli acquisti siano stati più contenuti. Quello che appare probabile è che l’ex vicepresidente del Leone abbia arrotondato tramite trading la partecipazione tra lo 0,5% e l’1% approfittando anche dei corsi azionari degli ultimi mesi. A fine aprile, al momento cioè degli ultimi acquisti, il titolo viaggiava intorno a quota 9,5 euro, ieri ha chiuso a 8,8 euro. Durante l’estate e a fine settembre è sceso anche sotto quota 8 euro. (riproduzione riservata)

Andrea Deugeni e Luca Gualtieri
Fonte: logo_mf