Bankitalia: accelerano i prestiti, frenano i depositi, stabili i mutui

di Oreste Santoro
Ad agosto accelerano i prestiti a famiglie e imprese, mentre rallenta la corsa dei depositi pur rimanendo in territorio positivo. I tassi sui mutui restano stabili sui livelli di luglio. E’ quanto riporta lo studio pubblicato da Bankitalia «Banche e moneta: serie nazionali» di Bankitalia. Secondo l’osservatorio dell’istituto sul settore creditizio i prestiti alle famiglie sono aumentati del 4,1% sui dodici mesi (4% nel mese precedente) e quelli alle imprese del 4,8%, in accelerazione rispetto al +3,7% del mese precedente. Nel complesso, i prestiti al settore privato sono cresciuti del 4,4% per cento sui dodici mesi, in aumento rispetto al +3,8% del mese precedente.

I depositi del settore privato sono cresciuti del 2,7% sui dodici mesi, in frenata rispetto al +3,5% di luglio. La raccolta obbligazionaria è diminuita dell’8,6% sullo stesso periodo dell’anno precedente (-8,7 in luglio). I tassi di interesse sui prestiti erogati nel mese alle famiglie per l’acquisto di abitazioni comprensivi delle spese accessorie (Tasso annuale

effettivo globale, Taeg) si sono collocati al 2,45%, sullo stesso livello di luglio. I tassi sulle nuove erogazioni di credito al consumo all’8,61% (8,48 nel mese precedente). I tassi di interesse sui nuovi prestiti alle imprese sono saliti all’1,45% (1,31 nel mese precedente), quelli per importi fino a 1 milione di euro sono stati pari al 2,22%, mentre i tassi sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia si sono collocati all’1,12%. I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono statipari allo 0,32% (come nel mese precedente).Ad agosto i tassi di interesse sui mutui per l’acquisto della casa comprensivi delle spese, i cosidetti Taeg, sono rimasti fermi al 2,45%.(riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf