Attuari, il 53% è under 44

IERI A ROMA L’80° CONGRESSO DI CATEGORIA
Una professione giovane, in cui più del 50% dei lavoratori ha meno di 44 anni, che è praticamente in piena occupazione e che festeggia 80 anni. Parliamo degli attuari, i professionisti che si occupano di «determinare l’andamento futuro di variabili demografiche ed economico-finanziarie», come spiegato dal consiglio nazionale di categoria. Ieri si è svolto il congresso nazionale che, come detto, è giunto all’ottantesima edizione.

Una professione non troppo numerosa, visto che gli operatori sono attualmente 1.009, ma che ha un’anima molto giovane. Basti pensare che la fascia di età più corposa è quella tra i 24 e i 34 anni, che racchiude il 28% dei professionisti (324). Se si considerano anche i soggetti con età compresa tra i 35 e i 44, come accennato, si arriva al 53% del totale. E tra i 45 e i 54 anni abbiamo il 27% degli attuari; ciò vuol dire che quelli con più di 55 anni sono solo il 20%.

Il congresso di ieri è stata l’occasione per presentare le proposte della categoria al nuovo esecutivo. «Nei prossimi giorni invieremo al governo Meloni la proposta di costituire, con spirito di servizio, una task force dedicata ai rischi sistemici, che, senza il contributo dell’attuario, non potranno avere una gestione tecnico-scientifica ed efficiente», l’annuncio della presidente del Consiglio nazionale degli attuari Tiziana Tafaro. «Le nuove sfide che l’attuario sta portando avanti per il Paese sono possibili anche grazie a un numero di iscritti sempre in aumento, alla presenza di molti giovani (più del 50% degli iscritti ha meno di 45 anni) e a competenze che continuano ad ampliarsi anche grazie a una formazione tecnica allineata allo sviluppo della società», sono state invece le parole della presidente del consiglio dell’ordine nazionale degli attuari Roberta D’Ascenzi. La task-force si dovrebbe dedicare dei seguenti rischi sistemici: invecchiamento demografico, pandemie, catastrofi, guerre, danni ambientali, cambiamenti climatici. Valutatori dell’incertezza per professione, gli attuari mettono a disposizione del Paese la loro competenza nelle tecniche statistico-probabilistiche la gestione preventiva di questi grandi rischi
Fonte: