HDI Assicurazioni avvia il percorso per raggiungere la carbon neutrality

HDI Assicurazioni fa una scelta netta nella direzione di una compagnia più sostenibile. HDI ha deciso infatti di sostenere i dipendenti supportandoli in un percorso di consapevolezza e riduzione del proprio impatto sul clima, che include la compensazione di circa 1 tonnellata di CO2 per ognuno di essi, per un totale di 400 tonnellate. Le tonnellate di CO2 compensate, grazie al sostegno di progetti certificati ad impatto positivo sul clima, bilanciano positivamente le emissioni dei lavoratori.

L’impegno di HDI corrisponde all’impatto positivo generato da 400 alberi nell’arco del loro intero ciclo vitale. I progetti di piantumazione degli alberi saranno realizzati in Trentino Alto-Adige e nel Lazio, ribadendo così quel vincolo di prossimità e di responsabilità che HDI ha sempre espresso nei confronti del nostro Paese.

HDI ha deciso, inoltre, di coinvolgere tutti i dipendenti in un percorso di “Climate Education” per diffondere la consapevolezza di come il proprio stile di vita possa fare la differenza. Attraverso un percorso di contenuti educativi, ogni dipendente potrà capire di più sul cambiamento climatico ricevendo consigli pratici per ridurre le proprie emissioni di giorno in giorno.

Il progetto è stato realizzato attraverso la partnership con MUGO, piattaforma digitale che nasce con l’obiettivo di creare la prima generazione ad impatto zero sul clima.

Questa iniziativa fa parte di un percorso da tempo intrapreso da HDI e che ha visto la sua adesione ai Principi per l’Investimento Responsabile (PRI) delle Nazioni Unite. Per il tramite del gruppo Talanx di cui HDI è parte, la Compagnia si impegna ad allineare le sue iniziative di investimento e di azionariato attivo ai criteri ambientali, sociali e di governance (ESG). Una nuova area del sito aziendale (www.hdiassicurazioni.it/sostenibilita/) racconterà a trecentosessantagradi l’impegno di HDI per la sostenibilità.