Distaccati e prestatori d’opera le differenze in una polizza RCT/RCO

IL CASO

Autore: Michele Borsoi
ASSINEWS 335 – novembre 2021     
 

Premessa
Può certamente accadere che un utilizzo inappropriato di un termine produca conseguenze inaspettate a livello di trasferimento del rischio della responsabilità di un’impresa per l’infortunio occorso ad un suo prestatore di lavoro.
La situazione che esamineremo riguarda due figure di lavoratori partecipanti alle attività di un’azienda descritte in polizza.

Le figure in questione sono quelle dei lavoratori distaccati e dei prestatori d’opera.
Laddove un’azienda si avvalga di queste figure per la propria attività, sarà necessario capire se la copertura assicurativa sia effettivamente operante anche nel caso in cui questi soggetti patiscano un infortunio sul lavoro per una responsabilità ascrivibile all’azienda stessa.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati

© Riproduzione riservata