Cattolica, avanza opa

Sono 27 milioni le azioni proprie di Cattolica, pari all’11,8% del capitale, che saranno portate in adesione all’opa totalitaria promossa da Generali. Si tratta della totalità delle azioni proprie detenute dalla compagnia veronese, dedotti 1,04 milioni di azioni proprie assegnate ai beneficiari in esecuzione dei piani di performance shares.

Il cda di Cattolica, in considerazione del fatto che il 30 settembre è scaduto il periodo di sospensione per le erogazioni delle remunerazioni variabili, ha convenuto di procedere come da Regolamento del piano di performance share 2018-2020, assegnando ai beneficiari la quota up front (pari a 341.549 azioni) e mantenendo una quota di differimento pari a 246.414 azioni, che verrà assegnata ai beneficiari entro un mese dal termine del periodo di differimento totale di cinque anni, in scadenza a fine 2022.
Fonte: