Bundesbank: i tedeschi sono più ricchi che mai

Le attività finanziarie delle famiglie private in Germania da contanti, titoli, depositi bancari e crediti verso le compagnie di assicurazione sono aumentate di 159 miliardi di euro a circa 7.325 miliardi di euro nel secondo trimestre del 2021. Soprattutto i guadagni di valutazione delle azioni e delle quote di fondi d’investimento hanno contribuito a questo aumento.

Lo ha annunciato la Deutsche Bundesbank sul suo sito web nel report “Transazioni e partecipazioni”. Il contante e i depositi bancari, per esempio nei conti correnti, hanno continuato a costituire la voce più grande con ben 2.910 miliardi di euro alla fine di giugno.

Un po’ meno rispetto ai trimestri precedenti è stato investito dalle famiglie in assicurazioni e altri prodotti di previdenza per la vecchiaia. Qui, le partecipazioni sono aumentate di circa 20 miliardi di euro a circa 2.529 miliardi di euro. Secondo i dati, le famiglie hanno comprato quote di fondi d’investimento per 24 miliardi di euro e azioni per sette miliardi di euro nel secondo trimestre.

Dalla crisi seguita alla pandemia, i risparmi dei tedeschi – come quelli degli italiani – sono in costante aumento. Già nel primo trimestre, il valore patrimoniale ha superato per la prima volta la soglia dei sette trilioni. Secondo il Boston Consulting Group 2.900 persone in Germania appartengono ai “super-ricchi” con un patrimonio di 100 milioni di dollari (circa 82,22 milioni di euro).

Bundesbank