Active 4 Life unit linked con protezione

La polizza di Allianz punta sull’ingegneria finanziaria che mira a proteggere ogni anno una quota predeterminata di capitale

di Fausto Tenini e Alessandro Lazzari * (Assinews)

Active 4 Life è un prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit-linked proposto da Allianz Global Life dac, caratterizzato dall’investimento dei premi in un fondo interno. Alla decorrenza della polizza è prevista l’attivazione automatica, di durata annuale e rinnovabile, di una garanzia che prevede che il controvalore delle quote investite nel fondo interno non possa essere inferiore al 93% o 90% o 85% del controvalore rilevato alla ricorrenza annuale precedente. E’ una soluzione pensata per vivere con maggiore serenità l’investimento per fronteggiare le fluttuazioni di mercato, grazie alla certezza di avere un’arma in più per affrontare la volatilità dei mercati finanziari. Tale livello di garanzia varia in base al fondo selezionato. I fondi interni a disposizione sono AGL Allianz Strategy Select 30, AGL Allianz Strategy Select 50 F e AGL Allianz Strategy Select 75, dal profilo di rischio crescente. Ma dopo 15 anni dalla sottoscrizione la protezione non è più disponibile ed è previsto uno switch automatico verso il fondo AGL Allianz Short Term Bond, un parcheggio a basso rischio; al cui interno confluiscono anche gli eventuali versamenti aggiuntivi (di importo minimo di 2500 euro) che verranno trasferiti poi nel fondo interno preferito. In questa occasione si suppone che l’investimento si riferisca al fondo interno AGL Allianz Strategy Select 50 F, che adotta una gestione bilanciata dove il 50% del capitale è destinato ai mercati azionari globali e il 50% nei mercati obbligazionari dell’area euro. Per questa scelta la garanzia interessa il 90% del controvalore rilevato alla ricorrenza annuale precedente e la stessa garanzia sarà corrisposta ai beneficiari in caso di decesso dell’assicurato. La prestazione in caso di decesso prevede la liquidazione del controvalore del fondo, maggiorato qualora il decesso avvenga trascorsi almeno 6 mesi dalla decorrenza del contratto dell’1%, 0,5% o 0,1% a seconda dell’età dell’assicurato al momento del decesso. Tale maggiorazione non sarà però prevista per una serie di casistiche ben specificate, ad esempio se il decesso avviene entro i primi 6 mesi oppure entro i primi 5 anni se causato da Aids e patologie ad essa collegate. Sono concessi switch verso un altro fondo interno della famiglia Allianz Strategy Select, con possibilità di attivazione della garanzia che opra sul controvalore prima descritta. Il contratto prevede il versamento di un premio unico di importo pari a 25 mila euro, con possibilità di versamenti aggiuntivi. Tra le opzioni contrattuali la facoltà di riscattare il capitale maturato, senza alcun costo. Nel caso sia attiva l’opzione che offre la garanzia annuale (valore minimo garantito) e il riscatto sia esercitato prima della ricorrenza annua di contratto, sul valore di riscatto non è riconosciuto alcun valore minimo garantito in quanto la garanzia annuale opera solo alla ricorrenza annua di contratto. E’ concesso anche il riscatto parziale a condizione che l’importo richiesto non sia inferiore a 2500 euro e le quote residue abbiano un controvalore minimo dello stesso importo. Il contratto può essere stipulato sulla vita di soggetti assicurati che, alla data di sottoscrizione del modulo di proposta, abbiano un’età minima di 0 anni e massima di 90 anni. Per quanto riguarda il motore finanziario, il fondo bilanciato AGL Allianz Strategy Select 50 F investe in misura prevalente in quote di fondi comuni con l’obiettivo di generare una crescita del capitale attraverso un investimento nei mercati azionari e obbligazionari, senza vincoli sulla composizione degli investimenti. Si tratta quindi di un prodotto flessibile, che mira a mantenere la volatilità del portafoglio sotto l’8% annuo. Il periodo di detenzione raccomandato è pari a 12 anni e il Kid su tale orizzonte temporale evidenzia scenari simmetrici: -5,49% annuo netto nel caso peggiore, bilanciato da un +4,15% e 6,95% negli scenari moderato e favorevole. Costi abbastanza impegnativi, fotografati al 3,39% annuo. (riproduzione riservata)

Clicca qui per la scheda completa