Swiss Re entra nella global health coalition, apre la piattaforma data & analytics

Il riassicuratore Swiss Re ha aderito a una coalizione globale che mira a prevedere e prevenire meglio epidemie e pandemie sfruttando dati e analisi.

Tra i membri di The Trinity Challenge vi sono big player del calibro di Google, Microsoft e Facebook, GlaxoSmithKline, McKinsey & Company, la Gates Foundation, l’Università di Cambridge e l’Imperial College di Londra.

Swiss Re

La coalizione è stata creata per aiutare a sviluppare idee e strumenti che possano essere sfruttati per aiutare ad affrontare le tre fasi delle emergenze di malattie infettive: identificazione, risposta e recupero.

Parallelamente alla partecipazione a The Trinity Challenge, Swiss Re ha integrato i dati sanitari, economici e sociali relativi al COVID-19 in un’unica piattaforma chiamata Risk Resilience Center.

La piattaforma è stata progettata per fornire l’accesso ai dati su COVID-19 integrando dati globali provenienti da oltre 100 fonti.

La piattaforma consente ai partecipanti del Trinity Challenge di valutare quanto sia sotto pressione il sistema medico di un paese in un determinato momento e permette di fare previsioni combinando i tassi di occupazione in tempo reale dei letti di ospedale e di terapia intensiva con proiezioni di modelli.

Il riassicuratore metterà a disposizione dei partecipanti al Trinity Challenge le risorse di dati e gli strumenti di analisi in base ai loro specifici argomenti di ricerca.

La società si sta inoltre rivolgendo ai governi e alle banche di sviluppo multilaterali con l’obiettivo di fornire loro l’accesso alla piattaforma.