Superscript, l’insurtech che diventa Lloyd’s broker

La nuova realtà di Insurtech britannica Superscript è stata registrata come Lloyd’s Broker e potrà quindi assicurare i vari rischi dei propri clienti presso il celebre mercato assicurativo londinese. Una vera rarità che fa di Superscript la prima Insurtech britannica ad avere accesso al mercato specializzato dei Lloyd’s, che a loro volta confermano la loro strategia sempre più attenta al digitale.

“Diventare un broker registrato ai Lloyd’s è un momento cruciale nel processo di crescita della nostra attività”, ha affermato il co-fondatore e chief underwriting officer Ben Rose. “Il nostro rapporto con il mercato dei Lloyd’s ci permetterà di alimentare i nostri piani di sviluppo internazionale, portando le nostre coperture assicurative flessibili e adattabili alle aziende ambiziose e più innovative di tutto il mondo”.

“Come società di insurtech è molto importante aver ottenuto questo status” – ha continuato Rose – perché non rappresenta solamente un certificato per il nostro prodotto end-to-end, ma anche la conferma di come il settore assicurativo sia impegnato sul fronte dell’innovazione per soddisfare le esigenze delle aziende nell’era digitale del 21° secolo”.