Recesso Cattolica all’11,6%

E’ stato esercitato per l’11,64% del capitale di Cattolica assicurazioni il diritto di recesso da parte dei soci che in assemblea non avevano approvato la trasformazione in società per azioni. Il controvalore ammonta a circa 111 milioni di euro calcolato al valore di liquidazione di 5,47 euro per azione. Visto che il numero delle azioni non supera il limite del 20% meno un’azione del totale emesso, non si è verificata la condizione prevista dalla delibera di trasformazione del 31 luglio 2020. Le azioni oggetto di recesso verranno offerte in opzione agli altri soci in proporzione alle azioni possedute.

Intanto sono stati sottoscritti gli accordi attuativi riguardanti le sinergie industriali e commerciali tra Cattolica e Generali. Si è quindi verificata un’ulteriore condizione sospensiva prevista per l’esecuzione dell’accordo quadro.

© Riproduzione riservata

Fonte: