Le pandemie? “Rischi non assicurabili” per Beat Srtebel di Swiss Re

Beat Strebel, Managing Director, responsabile di Swiss Re per l’area Middle East & Africa, ritiene che i costi delle pandemie globali come il Covid-19 siano talmente elevati da superare la capacità del settore assicurativo globale, rendendo pertanto le pandemie dei “rischi non assicurabili”.

Strebel ha dichiarato a “The Africa Report” che Swiss Re non ha ”alcun interesse” ad assicurare o riassicurare contro le pandemie e che la soluzione al problema sta nella realizzazione di una partnership pubblico-privata, con i governi a coprire le perdite oltre una certa soglia “che non possiamo coprire da soli”.

Sulla stretta attualità Strebel ha detto che “abbiamo la capacità e la volontà di pagare tutte le richieste di indennizzo valide. Per quanto riguarda le business interruption, in Africa queste polizze hanno una penetrazione molto inferiore rispetto alle altri parti del mondo, e quindi anche i sinistri di questo tipo sono limitati”.

Strebel ha infine dichiarato che la pandemia non avrà effetti sulla strategia di lungo termine di Swiss Re che vuole incrementare il business sul continente africano, che presenta il più elevato gap assicurativo del mondo, con l’eccezione del Sudafrica.

pandemie