Inversione a “U”: si torna in auto ma il 9% la vorrebbe ecologica

Dopo la pandemia più della metà dei connazionali preferisce le quattro ruote con un balzo del 22,5% rispetto al 2019 indotto dai timori sanitari. La sensibilità ambientale però è sempre viva: un terzo dei cittadini sarebbe disponibile a passare a un modello ibrido
La paura del virus sta cambiando la vita degli italiani. E la mobilità è tra le protagoniste di una rivoluzione delle abitudini. Secondo un studio dell’Osservatorio mobilità e sicurezza di Conti-ental (su un campione di 2.500 persone) più di un italiano su due (56,7%) sceglie di spostarsi in auto perché la ritiene il mezzo più sicuro (66,6%). Un dato significativo perché segna un incremento sensibile (22,5%) rispetto a un anno fa.


Fonte: