Gli effetti dei cambiamenti climatici sulle coperture assicurative

MERCATO

Autore: Fabrizio Mauceri
ASSINEWS 324 – novembre 2020

Premessa
L’immagine di San Francisco, di giorno, con la luce offuscata dal fumo provocato dagli incendi che hanno devastato la California questa estate ci impone alcune riflessioni sugli effetti che i cambiamenti climatici possono provocare sulla nostra vita di tutti i giorni. In questa sede il tema in questione va affrontato per cercare di comprendere che impatto può produrre questo fenomeno sul mercato assicurativo. Il primo aspetto molto importante da considerare riguarda l’impianto generale delle polizze danni ai beni (incendio, all risks multirami, eccetera), che è piuttosto datato.

È vero che negli anni sono aumentate le operazioni di lifting nei prodotti ed in linea generale è aumentata qualche estensione. Ma siamo sicuri che l’impianto delle polizze in circolazione sia strutturato per far fronte ai cambiamenti climatici? Un secondo aspetto non meno importante è dato dall’aumento della domanda di copertura assicurativa di fronte ad un aumento di eventi estremi e di danni pagati dalle compagnie di assicurazione. Siamo tutti consapevoli che questo ciclo potrebbe comportare un progressivo aumento dei costi delle coperture danni ai beni? Come dovranno cambiare le coperture assicurative e l’offerta delle medesime in funzione dei cambiamenti climatici è un altro tema importante al momento ignorato dalle compagnie di assicurazione e con sviluppi ancora da decifrare. Questi ed altri aspetti proveremo ad affrontare in questa sede.

È vero che la nostra generazione sta assistendo ad un cambiamento climatico del nostro pianeta?

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati