Generali al 24,46% di Cattolica

SÌ ALL’AUMENTO
Generali ha sottoscritto l’aumento di capitale riservato di Cattolica assicurazioni per 300 milioni di euro. Il Leone detiene così una partecipazione del 24,46% nella compagnia veronese. L’operazione ha comportato l’emissione di 54,054 milioni di azioni Cattolica al prezzo di 5,55 euro, di cui 2,55 euro a titolo di sovrapprezzo.

Le due società ricordano che questa ricapitalizzazione «è uno dei presupposti per l’avvio di una partnership strategica che prevede quattro iniziative industriali, che rappresentano importanti opportunità di crescita profittevole sui servizi ai clienti del segmento danni e nel comparto asset management, facendo leva sulle competenze e capacità di Generali nella gestione degli investimenti, nell’innovazione digitale e nei servizi salute e consentendo a Cattolica di ampliare e migliorare l’offerta alla propria clientela con nuovi e innovativi servizi accessori».

Sono stati nominati consiglieri di amministrazione di Cattolica tre rappresentanti di Generali: si tratta di Stefano Gentili, Roberto Lancellotti ed Elena Vasco. Essi sostituiscono i dimissionari Carlo Napoleoni, Chiara de’ Stefani e Pierantonio Riello.

© Riproduzione riservata
Fonte: