Arthur J. Gallagher bersaglio di un attacco ransomware

La società di brokeraggio assicurativo internazionale Arthur J. Gallagher & Co. ha confermato di essere stata bersaglio di un attacco ransomware  lo scorso 26 settembre.

La società ha dichiarato che l’incidente ha avuto un impatto su una “parte limitata” dei suoi sistemi interni e non si aspetta che abbia un impatto materiale sulle sue operazioni o sulla sua condizione finanziaria.

“Abbiamo prontamente messo offline tutti i nostri sistemi globali come misura precauzionale, abbiamo avviato protocolli di risposta, avviato un’indagine, coinvolto i servizi esterni della sicurezza informatica e della forense e implementato i nostri piani di continuità operativa per ridurre al minimo le interruzioni per i nostri clienti”, ha riferito Arthur J. Gallagher.

A seguito dell’attacco, il broker ha anche riavviato la maggior parte dei suoi sistemi di business.

Gli attacchi informatici, e il ransomware in particolare, sono aumentati in modo significativo nel corso del 2020, in parte a causa della crescente dipendenza dal lavoro a distanza.

Un rapporto di Beazley ha rilevato che gli attacchi ransomware hanno registrato un aumento del 25% nel primo trimestre rispetto all’ultimo trimestre del 2019. E questo dopo che gli incidenti di ransomware sono già “saliti alle stelle” per tutto il 2019.

ransomware