Postefuturo Per Te offre incassi costanti

Alta la flessibilità del prodotto sul versamento dei premi e sulle modalità di rimborso, accontentando anche chi punta alla cedola

di di Fausto Tenini e Alessandro Lazzari *

Postefuturo Per Te è un contratto di assicurazione a vita intera a premio annuo costante, con rivalutazione annuale del capitale investito. Si tratta di una polizza ramo I vita, con profilo di rischio estremamente basso. Il contratto si estingue automaticamente in caso di esercizio del diritto di recesso, di riscatto totale o di decesso dell’assicurato. L’obiettivo del prodotto è realizzare una forma di risparmio che riconosce una rivalutazione annua delle prestazioni in base al rendimento realizzato dalla gestione separata, in questo caso Posta ValorePiù, attraverso l’accantonamento ricorrente (annuale o mensile) di un importo predefinito per contratto. La flessibilità è una delle caratteristiche più apprezzate di questo prodotto: già alla sottoscrizione del contratto, Postefuturo Per Te è modulabile a partire dalla scelta di versamento di premi periodici, mensili o annuali, così come per l’eventuale integrazione del capitale assicurato attraverso versamenti aggiuntivi (minimo 100 euro e massimo 5mila euro se online). Postefuturo Per Te prevede la possibilità di versare alternativamente un premio unico di importo parii almeno a 2.500 euro o un premio ricorrente di importo annuo compreso tra 600 e 12mila euro, oppure un importo mensile compreso tra 50 e 1.000 euro. E’ inoltre attivabile l’opzione Cedola, che consente di incassare un flusso cedolare; in questo caso Poste Vita, ad ogni ricorrenza annua del contratto e a condizione che l’importo residuo in polizza non risulti inferiore a 3mila euro, liquiderà al beneficiario designato dal contraente la rivalutazione annua maturata sul capitale investito, mediante il pagamento di una cedola di importo variabile. La polizza riconosce inoltre, in caso di riscatto totale e di decesso dell’assicurato, un tasso di rendimento minimo garantito sul capitale assicurato pari allo 0%. La prestazione in caso di decesso dell’assicurato prevede che Poste Vita liquidi la prestazione assicurata, al netto di eventuali riscatti parziali e di eventuali cedole già liquidate. L’età assicurativa massima del contraente e dell’assicurato, per poter sottoscrivere il contratto o effettuare versamenti aggiuntivi e corrispondere il pagamento di eventuali premi ricorrenti, è di 85 anni. Per quanto riguarda il motore finanziario del prodotto, si tratta della gestione separata Posta ValorePiù, costituita nel 2008. Nel 2018 il rendimento della gestione, al lordo dei costi, si è attestato al 2,82%, di poco al di sotto dei risultati degli anni precedenti risultati superiori al 3% annuo. La gestione separata Posta ValorePiù investe prevalentemente in strumenti finanziari di natura obbligazionaria e in misura inferiore in altri strumenti finanziari. I titoli di debito emessi da controparti infragruppo devono valere meno del 10% del patrimonio, così come gli Oicr collocati o gestiti da controparti infragruppo. Il 55% del portafoglio è oggi allocato in Btp e Cct, seguiti dal 21% relativo ad altri titoli di stato in euro e dall’11% di fondi che permettono di diversificare il rischio e le opportunità di rendimento rispetto alle altre componenti. Considerando il prodotto senza l’opzione di stacco cedola su base annua e a premio ricorrente, il Kid segnala un orizzonte temporale suggerito di almeno sei anni. Su questo orizzonte minimo si può stimare, in caso di forte stress dei mercati finanziari, una perdita del capitale media annua dello 0,77% al netto dei costi, che si confronta con un guadagno atteso annuo dell’1,61% se i mercati si muovessero favorevolmente. I costi impattano nella misura dell’1,87% annuo dopo il sesto anno, mentre è sconsigliabile uscire dopo poco tempo dalla sottoscrizione (-4,65% al primo anno). Per la versione del prodotto a premio unico l’orizzonte di investimento suggerito scende a tre anni, andando a modificare anche i valori attesi di rendimento potenziale e impatto dei costi. (riproduzione risevata)

Clicca qui per la scheda completa

Fonte: