Bnl-Paribas punta sulla gestione patrimoniale

Bnl-Paribas ha lanciato la nuova divisione Private Banking e Wealth Management, con l’intento di rafforzarsi sul mercato italiano. A capo della nuova struttura è stata chiamata Elena Goitini, manager proveniente dal gruppo Unicredit con esperienza internazionale nel settore finanziario maturata con incarichi di responsabilità per l’Europa centrale e orientale. Per potenziare la divisione il gruppo ha inoltre intenzione di lanciare una campagna di recruiting per individuare banker di valore ed esperienza nella gestione di clienti private, Grandi Patrimoni (attivi finanziari tra i 5 e i 25 milioni) e Key Clients (con oltre 25 milioni di euro). Bnl-Paribas già oggi è tra i primi cinque operatori italiani nel private banking, con 33 miliardi di euro di masse gestite attraverso 335 private banker. La nuova struttura intende rafforzare il peso dei servizi di wealth management attraverso un’offerta specializzata di nuove soluzioni ad hoc; con l’ampliamento dei servizi digitali evoluti che, accanto al contatto vis-à-vis offerto dai banker e dando la possibilità di interagire con la Banca in modo veloce ed efficace. Di particolare importanza all’interno del progetto sarà l’ulteriore interazione con la Rete commerciale Bnl, con il network della consulenza finanziaria Life Banker e con il mondo Corporate e Cib della Banca e di Bnp Paribas in Italia, per un approccio trasversale, proattivo, innovativo ed internazionale che sfrutti al massimo le potenziali sinergie, anche tramite servizi di Wealth Advisory integrati. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf