Best Global Brands: Allianz e Axa tra i top brand globali 2019

Interbrand ha presentato la ventesima edizione dello studio Best Global Brands.

Apple, Google e Amazon conservano le prime posizioni della classifica, rispettivamente con un valore economico di 234,241 miliardi di US$ per il primo, 167,713 miliardi di US$ per il secondo e 125,263 miliardi di US$ per il terzo.

Uber e LinkedIn entrano a far parte dei 100 brand globali a maggior valore economico, debuttando nell’edizione di quest’anno. Uber si posiziona in 87°posizione con 5,714 miliardi di US$ e LinkedIn al numero 98 con 4,836 miliardi di US$.

I brand financial presenti nello studio sono (in ordine di valore del brand): American Express, J.P. Morgan, Citi, Allianz, AXA, HSBC, Goldman Sachs, Visa, Mastercard, Santander, Morgan Stanley e PayPal. 

Allianz è il brand assicurativo numero uno nella classifica, piazzandosi al 43° posto dopo aver guadagnato sei posizioni, aumentando il proprio valore del 12% rispetto al 2018 e attestandosi a 12,1 miliardi di dollari (10,9 mld euro). Il brand del colosso assicurativo tedesco aveva iniziato la propria ascesa dal valore di 4,9 miliardi nel 2010. Secondo brand assicurativo è AXA, che si piazza in 46° posizione, con un aumento del 6% del valore rispetto al 2018 e attestandosi a 11,83 mld $.

“L’era posizionamento è finita. In un mondo in cui le aspettative dei clienti continueranno a crescere a una velocità superiore a quella delle aziende, il tradizionale concetto di posizionamento non sarà più sufficiente; sarà necessario fare mosse coraggiose, in grado di cambiare il contesto competitivo catturando l’immaginazione delle persone: quelle che in Interbrand definiamo “Iconic Moves”. È attraverso queste mosse che i brand saranno in grado di anticipare le aspettative dei clienti e conseguire straordinari risultati
di business”, afferma Charles Trevail, Global Chief Executive Officer di Interbrand.

26 dei 100 brand inclusi nello studio hanno registrato una crescita percentuale a due cifre.
La migliore performance è stata quella di Mastercard, che con un aumento del 25% del valore del brand ha raggiunto quota 9,430 miliardi di US$ e ha scalato 8 posizioni, classificandosi al numero 62.

“La distinzione tra brand, business e leadership si sta ormai estinguendo: le persone tendono a distinguere sempre meno ciò che un’azienda è, comunica e fa. Pensare al brand in isolamento è quindi ormai anacronistico. Per questo motivo, il nostro ruolo come Interbrand consiste nel favorire la crescita collegando le persone, le aziende e le loro interazioni, e mettendo i nostri clienti in condizioni di fare quelle mosse in grado di cambiare gli equilibri competitivi”, afferma Manfredi Ricca, Global Chief Strategy
Officer di Interbrand.

Quest’edizione di Best Global Brands include anche una serie di studi di settore dedicati a Travel, Retail & Luxury, Tecnologia, Media, Automotive e Servizi Finanziari.
Il valore totale aggregato dei brand Top 100 ammonta a $2.130,929 miliardi di US$, con un
incremento del 5,7% rispetto al 2018, anno in cui il valore era di 2.015,312 miliardi di US$.

Best Global Brands:

Download (PDF, Sconosciuto)