AXA Italia entra nel settore della diagnostica e sigla accordo con il Gruppo CIDIMU

Il Gruppo AXA Italia entra ufficialmente nel settore della diagnostica con una integrazione verticale che ha come partner il Gruppo CIDIMU, guidato dall’imprenditore Ugo Riba, presente in Piemonte e Lombardia.

L’integrazione riguarderà uno dei sette centri del Gruppo, il Centro Radiologico Polispecialistico (CRP) situato a Cinisello Balsamo, nel quale verranno effettuati ulteriori investimenti in innovazione tecnologica e digitale, per offrire ai clienti e ai pazienti ancora più servizi.

Questa acquisizione – si legge in una nota – consentirà ad AXA Italia di avanzare con maggiore slancio nella propria strategia di passare dall’essere semplici pagatori di sinistri a veri partner dei clienti, attraverso servizi a valore aggiunto, con un’attenzione particolare al settore della salute.

L’integrazione con gli istituti Diagnostici consente di proporre ai clienti un’offerta completa, dalla prevenzione alla riabilitazione, garantendo alti livelli di servizio, lungo tutto il percorso sanitario.
AXA, già pioniera nell’innovazione attraverso il lancio dei servizi di Telemedicina, con l’ingresso nel settore della diagnostica desidera spingersi ancora oltre.

Il Ceo di Axa Italia Patrick Cohen aveva anticipato la notizia in occasione del Festival delle Assicurazioni, organizzato da MF-Milano Finanza e Assinews (http://video.milanofinanza.it/classcnbc/notizie-commenti/Festival-delle-Assicurazioni–le-compagnie-ai-raggi-X-90202/)

AXA Italia