Swiss Re: i disastri (incluso il Morandi) costano 300 mln

Il ponte di Genova, assieme ad altri sinistri, tra cui l’incendio di un cantiere navale in Germania e i danni provocati dall’alluvione Ituango in Colombia, hanno pesato per 300 milioni di dollari sull’ultimo trimestre della compagnia di riassicurazione elvetica Swiss Re. Ieri la società ha comunicato i conti stimando che nel terzo trimestre gli oneri legati ai recenti disastri naturali ammontino a 1,1 miliardi di dollari. In particolare le richieste collegate al tifone Jebi dovrebbero essere pari a 500 milioni di dollari, mentre quelle per l’uragano Florence si attesterebbero a 120 milioni di dollari.


Fonte: logo_mf