Sinistro RCA in area privata ammessa l’azione diretta contro la compagnia assicuratrice

GIURISPRUDENZA

Autore: Bianca Pascotto
ASSINEWS 301 – ottobre  2018

Nessun dubbio sull’esperibilità dell’azione diretta contro la compagnia quando il sinistro si verifica all’interno di un luogo privato che sia equiparabile alla strada pubblica. L’applicazione della normativa RCA cavalca ormai i confini dello “spazio siderale” ed è diretta a tutelare una casistica sempre più ampia di sinistri e di danni.

Del resto lo spirito della legge sulla assicurazione obbligatoria RCA, anche alla luce della normativa UE, è volto ad apprestare quanta maggior tutela possibile alle vittime di incidenti stradali, intendendosi per tali non solo i sinistri con urto tra veicoli, ma tutti i danni che si verificano mediante utilizzo di un mezzo o di parti di esso e identificato come veicolo secondo il codice della strada.

Una recente pronuncia della Corte di Cassazione1 è intervenuta sul problema dell’esperibilità dell’azione diretta che il danneggiato può esercitare nei confronti dell’impresa assicuratrice, quando l’incidente si verifichi all’interno di un cantiere edile durante le operazioni di carico e scarico merci.

CONTENUTO A PAGAMENTOIl contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILENon sei abbonato?

Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati