O resti in box o metti la box

L’INTERVISTA

INTERVISTA A FABIO SBIANCHI, CEO DI OCTO TELEMATICS

Autore: Gigi Giudice
ASSINEWS 301 – ottobre  2018

Ho partecipato alla giornata del primo “Global Summit” che Octo Telematics ha tenuto, il 7 settembre, nella grande struttura del Palazzo del Ghiaccio di Milano.

Giornata intensissima per i molti e importanti interventi di futurologi, di ideatori di megalopoli connesse, di “global automation technology”, di creatori di piattaforme di nuova generazione, di profeti dello IoT.

Interventi che stimolano l’apertura al cambiamento che la trasformazione digitale ormai impone. Non per nulla come sottotitolo del Global Summit è stato scelto “Power of you”.

Octo Telematics, fondata nel 2002 si è affermato come il primo provider globale di servizi telematici e data analysis nel campo dell’assicurazione auto. 

Per l’intervista che ha come protagonista Fabio Sbianchi, fondatore della società di cui è Ceo, inizierei a prendendo lo spunto da quanto Octo ha comunicato attraverso una campagna pubblicitaria sulle pagine dei più importanti giornali.

“La polizza è un gran premio? O resti in box o metti la BOX”. È noto agli addetti ai lavori che Octo ha avuto un ruolo determinante nel fatto che l’Italia è arrivata a detenere il record mondiale quanto a numero di assicurati che hanno applicato sulla loro auto la scatola nera.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati