RASSEGNA STAMPA ASSICURATIVA 08/10/2018

logoitalia oggi7

 

Aumentano i disagi che chi viaggia in aereo subisce: quest’estate in molti sono infatti rimasti bloccati negli aeroporti di tutto il mondo a causa di ritardi, cancellazioni dei voli e overbooking, anche se sono ancora pochi quelli che sporgono reclamo e richiedono il rimborso che è dovuto nella maggior parte dei casi. Per tutelarsi e cercare di non perdere denaro ci sono comunque alcuni accorgimenti, come controllare l’elenco degli scioperi previsti, consultare la Carta dei diritti del passeggero e aggiungere un’assicurazione sul volo se non si è sicuri di poter partire.
La responsabilità personale degli ex liquidatori o ex amministratori di una società di capitali, che opera sul piano della riscossione delle imposte, è subordinata alla previa instaurazione di una fase di contraddittorio, da attivarsi necessariamente mediante la notifica di un atto motivato che accerti gli elementi concreti circa la sussistenza dei requisiti stabiliti dall’articolo 36 del dpr 602/73. In mancanza di tale fase prodromica, la richiesta erariale agli ex rappresentanti è illegittima. È il principio che si legge nell’ordinanza n. 19994/2018 emessa dalla quinta sezione della Corte di cassazione.

aflogo_mini

 

La cultura dell’innovazione ha «sempre fatto parte del nostro Dna. Ospiteremo startup che si occupano di esplorare tecnologie all’avanguardia, dall’Intelligenza artificiale al droni, dall’internet of Things alla blockchain. E’ un’occasione di confronto e contaminazione da cui ci aspettiamo una crescita della nostra cultura digitale. Ed è il momento giusto perché la convergenza tra le tecnologie si sta facendo sempre più stretta«. E’ una traiettoria di open innovation. non quella tracciata da Trevor Maynard, capo dell’innovazione dei Lloyd’s, per sintetizzare il lancio del Lloyd’s Lab. Intercettato da Affari&Finanza a Milano, in occasione dell’evento annuale della syndication inglese dedicato al mercato assicurativo italiano. il resoonsabile dell’innovazione spiega gli obiettivi e le aspettative del programma di supporto alle startup appena lanciato da Lloyd’s.
Mifid 2, la pressione margini si fa già sentire. Gil effetti sul margini dell’industria finanziarla si avvertono, a dispetto delle previsioni che indicavano la data del redde rationem per il primo trimestre 2019, quando gli investitori retail riceveranno la documentatone relativa ai costi dei prodotti finanziari sul quali hanno investito. E’ quanto emerge da una ricerca realizzata da McKinsey per Anasf, che sarà presentata domani a Consulentia Napoli, edizione autunnale dell’evento organizzato dall’associazione dei consulenti finanziari.
Aumentano i rischi, in tutto il mondo. Aumentano quelli legati alle sciagure naturali per i cambiamenti climatici che rendono più frequenti gli tsunami, quelli finanziari per le crisi di grossi mercati emergenti, quelli reputazionali per la rapidità delle circolazione in rete delle notizie.

I dettagli sono ancora in discussione. La quota 100 varrebbe solo per chi ha 62 anni. Chi è più anziano non potrebbe cumulare l’età con un periodo contributivo più basso dei 38 anni. Una riforma «senza penalizzazione, senza limiti, senza tetto al reddito», ha detto con sicurezza e slancio imbonitorio il vice premier Matteo Salvini, il quale non esclude in futuro il via libera a chi ha 41 anni di contributi. La stima dell’Inps nell’ipotesi più onerosa, con quota 100 senza restrizioni di età e 41 anni di contributi, tocca i 15 miliardi il primo anno e i 20 miliardi nel punto più alto della curva futura. La manovra impegna al momento 7 miliardi. La misura allo studio dovrebbe permettere il pensionamento anticipato di circa 400 mila persone l’anno. E consentire l’assunzione di altrettanti giovani. Il ministro Paolo Savona si è spinto a prevedere due giovani assunti ogni nuovo pensionato.
Azionisti ricchi e nascosti. In Baviera c’è un signore che custodisce un piccolo tesoro in titoli. Ma nel capitale del Leone c’è anche l’ex moglie di Silvio Berlusconi: Veronica Lario ha investito 3 milioni di euro.
Il Tribunale riconosce la “direzione e coordinamento” in capo alla società di gestione. Ma c’è un intreccio di norme.
Cresce l’incertezza e i risparmiatori cambiano le loro scelte d’investimento. Si privilegiano i prodotti assicurativi-previdenziali. Si riducono gli acquisti in fondi azionari e obbligazionari e aumenta la liquidità sui conti correnti. Sono i dati rilevati da Assoreti nell’analizzare l’attività delle reti.

  • Impuniti con il cellulare al volante
In Italia la distrazione è diventata la prima causa di incidente, mentre dieci anni fa era la seconda: nel 2008 era all’origine del 15,57% dei sinistri, nel 2017 lo è stato del 16%, con 394 morti di cui ben 131 in città. Prima in testa c’era la mancata precedenza con una quota del 17,15%, ora scesa al 14,5%.
Certo, quella che nei dati Istat è «guida distratta o andamento indeciso» può essere dovuta anche a pubblicità invadenti, segnaletica fuorviante o altro.